Cerca

MonMannequin

Fashion, Style and Lifestyle Blog

Mese

luglio 2013

Enjoy your summer!

Monmannequin chiude per ferie!.. ci rivediamo a settembre!.. buone vacanze a tutti!
BUON DIVERTIMENTO!

font: tumblr, google image

Come evitare l’acquisto sbagliato

Alzi la mano chi non ha mai comprato qualcosa e poi si è pentita? Il classico “acquisto-da-senso-di-colpa” che di solito mettiamo in fondo all’armadio per tentare di dimenticare e quando ci appare nuovamente davanti pensiamo: “No, oggi non lo metto” e, dopo qualche anno, finisce nei raccoglitori di abiti usati.
A me l’ultima volta è successo con un vestito di Twin Set preso in stra-saldi (fortunatamente!) che mi lasciava un pò perplessa per via della scollatura a fascia che sembrava mi mortificasse, però l’abito era molto carino, il prezzo interessante e così sono caduta nella trappola “dell’acquisto sbagliato”
Così ho pensato che sarebbe utile un piccolo decalogo per evitare in futuro acquisti inopportuni, della serie “prima di tirare fuori la tua carta di credito, conta fino a 10!”
 
 


1) Comprare solo abiti che ci fanno sentire a nostro agio. Un abito che già dal camerino non sentiamo “nostro” non lo indosseremo mai.



 

 
2) Non ascoltare i consigli, ma soprattutto, i complimenti delle commesse: loro non sono nostre amiche, stanno lì per vendere!
 
3) Quando troviamo qualcosa che ci piace, non compriamolo solo perchè “è bello”, ma pensiamo alle occasioni in cui potremo indossarlo. Ad esempio perchè farsi tentare da un abito da red carpet, quando il massimo della nostra mondanità è andare a cena con gli amici?!
 
 
4) Evitiamo gli acquisti seriali, nel caso in cui avessimo preso un abbaglio, almeno avremo contenuto le spese.

 

 
5) Non lasciamoci tentare dal prezzo: se qualcosa costa poco, ma non ci serve o non ci convince,finirà per occupare spazio inutile nei nostri armadi!
 
 




6) Quando siamo in procinto di fare un acquisto, pensiamo anche ai possibili abbinamenti con i capi che già possediamo.
 
 




7) Attenzione anche a quando andiamo a fare shopping con le amiche..a volte sono troppo buone e poco obiettive per dirci che qualcosa proprio non ci dona!
 
 




8) Non farsi sopraffare dall’ansia di un acquisto necessario, potremo finire per accontentarci di qualcosa che non ci convince al 100%.
 
 




9) Evitare l’acquisto di capi troppo di tendenza, all’inizio penseremo di essere originali, ma nel giro di qualche settimana tutti lo indosseranno e non c’è niente di peggio che passare inosservati ed essere “alla moda”.
 
 




10) In generale, lasciamoci tentare solo da ciò che ci fa battere veramente il cuore!
 
 
 
 
 
 
 
 
font: tumblr, google image
 
 
 

Fughe estive 2013 #2: Isola del Giglio

Ideale per una fuga romantica o per un week-end tutto mare e sole. Raggiungibile da Roma in meno di 2 ore di auto e con 40 minuti di traghetto da Porto Santo Stefano, l’isola del Giglio è un piccolo gioiello dell’arcipelago Toscano, ben conservato ed estremamente curato, con una vegetazione rigogliosa che contrasta con l’azzurro del mare, dove l’aria che si respira profuma di macchia mediterranea.
 
 
 
Qui è possibile uscire la mattina e dimenticare il telefono a casa, perchè al Giglio il cellulare non indispensabile, le giornate scorrono lente al sole e si concludono bevendo un drink in no dei bar del porto.
 
La Valigia
Per il mare, ho puntato sui sandali capresi argento e la cesta in paglia con decorazioni floreali, abbinandoli a caftani e mini-abiti dalle tinte in contrasto e completando il tutto con coloratissimi bracciali. 


 
 
 
 

Per la sera la parola d’ordine è “SOBRIETÀ”, il Giglio, infatti, non è adatto a chi è alla ricerca di mondanità. Quindi, via libera allo stile navy, comodi shorts, maglie di cotone ed abiti “svolazzanti”.


 
Max&Co
Massimo Dutti
Max&Co
Petit Bateau 
Philipp Plein
Zara
 
 
 
Le Spiagge
Campese:  è la più grande e attrezzata dell’isola, delimitata a sinistra a sud da uno scoglio chiamato il “faraglione” e a       nord da una torre medicea. La sabbia non è proprio finissima, ma da qui si possono godere dei tramonti fantastici!
 
 
Cannelle: tra quelle che ho visto, è quella che più mi ha colpita, per i colori del mare che vengono ancora più risaltati dal bianco tropicale della sabbia.
 
 
Caldane: la più selvaggia e isolata e, quindi, la più difficile da raggiungere. Qui la natura è prorompente e vicino è un continuo susseguirsi di cale e piccole insenature.
 
 
Arenella: a nord del porto, è una spiaggia piccola e, solitamente, poco frequentata, apprezzata per la natura incontrastata e la sabbia granitica dalle sfumature dorate.
 
 
 
Giglio Castello
L’unica delle tre località dell’isola che non sia affaccia sul mare, da qui però si godono dei bellissimi panorami ed è piacevolissimo perdersi tra le piccole vie che ricordano quelle dei villaggi provenzali…
 
 
Lo shopping
I negozi sono per lo più concentrati sul lungomare di Giglio Porto e qui, tra i classici souvenir e le attrezzature da sub, ho scovato qualcosa di più originale e femminile..perchè non sia mai che torni a mani vuote!
 
 
 

Monmannequin Market # 3

Pronti per il terzo appuntamento?..Vi aspettiamo numerosi come sempre!


 

Summer Islands

Pensavo alle isole e alla voglia di vacanze che mi assale, quando sono in ufficio e fuori c’è il sole che splende alto.. Così oggi ho intenzione di darvi un pò di consigli utili sugli outfits da sfoggiare durante le vostre summer  holidays nelle isole più gettonate da sempre!.. perchè è sempre bene avere le dritte giuste per fare la valigia senza sbagliare un colpo!.. Del resto, ogni isola ha il suo stile!
SANTORINI:
Miu Miu
Promod
Brunotti
Dolce&Gabbana
K Jacques Saint Tropez
Nautical Creations
 PONZA:
Valentino
Miss Selfridge
Castaňer

 

Oysho
Oysho
Stradivarius


 FORMENTERA:
ChairEYES
Berska
Massimo Dutti
H&M
Brandina
Zara Home

CAPRI:

Asos
Oysho
Oysho
Oysho
Mango

 

IBIZA:
Miu Miu
Asos
Topshop
Juju
Asos
ToyWatch
PANAREA:
Illesteva
Oysho
Miss Selfridge
Toms
Gucci
 
font: google image, tumblr

Addio al nubilato a Bruxelles

La mia amica Teresa, che vive a Bruxelles, a fine agosto si sposerà, così lo scorso week-end l’ho raggiunta per festeggiare il suo addio al nubilato.
E’ stato un fine settimana tutto al femminile, divertente, movimentato e senza troppi cliché.
 


La valigia


Adoro Bruxelles per le sue case in stile liberty, le aree verdi perfettamente in ordine e l’aria internazionale che, inevitabilmente, si respira. Non sopporto però il suo clima. Infatti le previsioni davano pioggia e temperature piuttosto basse per essere luglio. Così sono stata costretta a ritirare fuori tutta quella roba seppellita nelle scatole che credevo di non dover più utilizzare fino ad ottobre inoltrato: calze, giacca di pelle e i miei mitici stivaletti Max&Co. Per il giorno ho puntato su un pantalone beige, abbinato alle praticissime ballerine nere H&M e qualche maglia bianca, per la sera, via libera a maxi t-shirt e leggings.
 
Maglia con fiocco Mango
Pantaloni con bottoni dorati Massimo Dutti
Maxi T-shirt Five Preview

Shopping e Aperitivi


Il venerdì pomeriggio ho accompagnato Teresa da Love, sweet, etc…(Rue Defacqz, 36), un atelier specializzato in abiti da matrimonio di ispirazione vintage..
 
 
Poi un giro di shop-watching in Rue du Bailli e dintorni..il mio quartiere preferito..
 
Rose,  Rue de L’Aqueduc, 56 
 
Lady Dandy – Vintage & Luxury, Rue du Page, 81 
Home Faktory,  Rue du Bailli, 63
L’Atelier,  Rue de L’Aqueduc, 99 
 
Degnamente concluso con un bicchiere di vino da El Vasco..e chi l’ha detto che l’aperitivo è un’abitudine esclusivamente  italiana?!
 
El Vasco, Rue du Page, 34
 
 
Relax
La giornata di sabato è trascorsa all’insegna del relax alle terme Boetfort, poco fuori Bruxelles. Qui abbiamo affittato un’intera area benessere tutta per noi e ci siamo lasciate coccolare da piscine idromassaggi, saune e hammam. Il posto è davvero splendido: un castello fiabesco immerso in un lussureggiante bosco..da ritornarci per un week-end romantico!
 
 
 
Il rientro


Domenica mattina sono arrivata all’aeroporto di Bruxelles con largo anticipo, così ne ho approfittato per fare un ultimo giro di shopping da Tommy Hilfiger, Massimo Dutti e, soprattutto, da Uterque, brand di “lusso” del gruppo Inditex, che in Italia non è ancora presente.
Ed ecco il mio bottino alla fine del week-end..
 
Bracciale con staffa Massimo Dutti
Bracciale L’atelier
Profumo Paris – Edition Anniversaire
Zeppe di corda Tommy Hilfiger
 

Monmannequin Market #2

Volevo solo ricordarvi che domani ci sarà la seconda edizione del Monmannequin Market (svuota l’armadio!)

Il galateo della spiaggia

Oggi parliamo di galateo da spiaggia (ahimè molto sottovalutato negli ultimi tempi)..
Forse mi prenderete per “bigotta“, ma alcune cose, secondo me, dovrebbero essere severamente vietate..
Vediamo da dove iniziare..
Charlotte Casiraghi ed Olivia Palermo, due icone di eleganza estrema.. Avete avuto modo di vederle abbronzarsi sulle spiagge più IN con perizoma/tanga/slip brasiliano??..MAI..e di certo, non perchè non potrebbero permetterselo!.. Allora non sarebbe il caso di optare per un semplice, ma sempre perfetto bikini??!..Voglio dire: se hai un fisico perfetto si vede anche con l’intero! Stessa cosa vale per il topless.. Se proprio si ha tutta questa esigenza di abbronzarsi dove non batte mai il sole, si dovrebbe andare in un posto isolato, dove potete prenderlo anche integrale, e non farlo nel carnaio di Ostia in mezzo a grandi e piccini!
Non sono solo le donne a peccare di cattivo gusto, anche i maschietti con i loro costumi adamitici microscopici che lasciano ben poco all’immaginazione.. 

Mi chiedo: dov’è finito il pubblico pudore???..

Per non parlare poi, di coloro che si presentano al bar/ristorante  dello stabilimento e sembra che non abbiano trovato il tempo neanche di indossare un pareo/kaftano/t-shirt.. la trovo una grave caduta di stile.. E ieri a Fregene di stile ne ho vista veramente poco..
 
Poppy
Kate
Sienna
Bianca
Olivia
Charlotte
Diane
Johannes
Jude
George
Andrea
Saint Barth
Ralph Lauren
font: google image

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑