Cerca

MonMannequin

Fashion, Style and Lifestyle Blog

Mese

ottobre 2012

Trend Alert: The Bomber..

Ebbene sì!.. Anche il bomber è tornato.. che sia in pelle, in raso, fancy o one color, che lo abbiate amato oppure odiato, sarete, comunque, “costrette” a rivederlo in dosso alle più quotate fashioniste, in giro per le vie della moda e durante le fashion week .. E voi, cosa ne pensate?..
Street Style:


Shopping online:
Zara

TopShop

Urban Outfitters
Dalle passerelle :
Burberry
Proenza Schouler

font: google image, tumblr, 




I Macaron diventano romani..

E non si dica che Roma non è al passo con i tempi… adesso c’è anche Ladurée a dimostrarlo, aprendo il suo store in via Borgognona….
Le file interminabili di questi giorni non mi hanno ancora permesso di assaggiare quei favolosi dolcetti parigini, ma una volta dentro la maison sarà difficile farmi uscire senza averli prima comprati tutti!!!..
Che la caccia ai Macaron abbia inizio!!!..

font: google image

Pezzi basic #1: la maxi skirt

1) Le proposte dalle sfilate

Chloè
Ralph Lauren: versione country

Ralph Lauren: versione barocca

Gucci: versione gotic

Gucci: versione amazzone

Max Mara

Kenzo

2)In seta effetto plissè: la mia preferita!

Zara

Come abbinarla:
Maxi pull+Maxi skirt

Shirt+Skirt

Leather jacket + Skirt

Maglia + Maxi skirt 

Blazer + Skirt

Maison Martin Margiela for H&M

E’ stata finalmente rivelata ieri sera, durante il party newyorchese di Beekerman Street, il contenuto della collezione realizzata dal designer belga per il marchio H&M. Si tratta di capi d’abbigliamento per donna e per uomo e di ironici accessori totalmente ispirati ai pezzi must della Maison, dove tutto è all’insegna dell’alta sperimentazione, delle sovrapposizioni e dei volumi over.
In attesa di poterli acquistare,( la collezione sarà in vendita a partire dal 25 novembre all’interno di 230 negozi H&M super selezionati, ma sarà disponibile anche on-line), vi proponiamo un’anticipo di ciò che troverete.




Helena Christensen

Julianne Moore

Mena Suvari 
Sarah Jessica Parker
La Collezione


Hollywood Costume al V&A museum

“Clothes are never a frivolity, they always mean something”,  James Laver (1899–1975).
E’ da questa frase che trae ispirazione la mostra che si tiene in questi giorni, e fino al 27 gennaio prossimo, al V&A museum di Londra. L’obiettivo è quello di puntare l’attenzione sul processo creativo che il costumista mette in atto nel momento in cui rende possibile il passaggio dal soggetto allo schermo di un personaggio cinematografico, dando spazio anche ai cambiamenti sociali e tecnologici che hanno interessato l’operato di questi artisti. La mostra raccoglie 100 modelli dei personaggi e dei film più iconici e indimenticabili del cinema dal 1912 al 2012. 
All’interno del museo, la rassegna è stata struttura in tre fasi: 
1- la decostruzione, ovvero la fase della plasmazione del personaggio;
2- il dialogo, ovvero la fase in cui si esamina il ruolo chiave del costumista all’interno del team creativo del     
    film;
3- il finale, ovvero la fase in cui si celebrano i personaggi più amati del grande schermo.
Un’occasione davvero imperdibile, resa ancor più tale se si pensa che molti di questi abiti non hanno mai oltrepassato le mura degli archivi degli Studios cinematografici!

Colazione da Tiffany

Elizabeth The Goldenage

Il Mago di Oz

Basic Instinct

Titanic

Espiazione

The Iron Lady

Camera con vista

Cleopatra

A qualcuno piace caldo

Via col vento

Stasera cosa mi metto #1

Per un sabato sera di metà ottobre in discoteca?!

Abito Bershka in organza, con elastico in vita, colletto rosa in contrasto e pietre nere applicate

Mini pochette Max&Co, cintura elasticizzata Miu Miu
Orecchini Accessorize, bracciali New Look+H&M

Sandalo Zara in suede grigio antracite 

Un autunno sotto un velo…

Quest’autunno saremo le più glamour se celeremo lo sguardo con un velo.. da Armani a Zambon, la veletta è tornata sui nostri volti per donarci quell’allure misteriosa e seducente che ci piace tanto…

font: google image, tumblr



My shopping at C&A’s

Premetto: non rientra tra le catene low cost che prediligo, però, se non ci si lascia spaventare dalle prime apparenze, spulciando bene, si possono trovare dei piccoli tesori.
Vi presento dunque i 3 pezzi acquistati di cui vado particolarmente orgogliosa..e tutti al di sotto dei 20 euro!

Ballerine glitter, 15 euro
Sicuramente non indispensabili, sono più che altro un vezzo, che userò per illuminare gli uggiosi outfit invernali

Blusa, 19 euro
In bordeaux, l’it-color di questa stagione

Maglia, 9 euro
In organza, verde petrolio, birds printed, perfetta con jeans+giacca in contrasto


Fughe autunnali #1: Spoleto

L’autunno ormai è arrivato, ma il tempo sembra ancora regalarci delle bellissime giornate di sole. Allora perchè non approfittarne per fare la classica “gita fuori porta”?
Quello che sto per proporvi è l’itinerario che ho seguito proprio lo scorso week-end…in attesa che gli appuntamenti cittadini riprendano definitivamente.
Meta: Spoleto. Il centro storico si gira tranquillamente in una giornata  ma è sorprendente scoprire come ogni piazza nasconda dei veri e proprio gioielli di epoca romana o medievale.

Top 5 to visit:

1- La Rocca, perfettamente conservata, che domina la città dall’alto del colle S. Elia, circondata da un fittissimo e verdeggiante bosco;

2- Il Duomo con la sua piazza che, quasi per magia, appare come una splendida visione alla fine di via Saffi;


3- Il Ponte delle Torri, un camminamento di epoca romana che collega S. Elia a Monteluco..davvero splendido il panorama!;

4- L’anfiteatro romano che fa da sfondo naturale ai numerosi spettacoli che si tengono in occasione del Festival dei Due Mondi;

5- La Chiesa di San Pietro, magnifico esempio di architettura romanica, con la classica facciata a tre rosoni e le lavorazioni in bassorilievi.



Il mio look da “gita fuori porta”

Blusa senape Marella
Gonna a pieghe

Bracciali: Cruciani, Fan di Fendi, C&A

Handbag Dorothy Perkins

Giacca in suede Zara
Eat: in Umbria, si mangia bene un pò ovunque, ma i posti che vi consiglio sono quelli che provato e che mi hanno colpita, non solo per il cibo, ma anche per l’estrema cortesia dei proprietari.

Ristorante 900 (via Porta Fuga, 20): un vero bistrot in terra umbra, è ammirabile la cura e l’attenzione posta nelle scelte di interior design. Ogni tavolo è a sé stante: diverse le sedie, le apparecchiature e i segna-tavolo (non il solito  numero, ma una carta da gioco). Alle pareti stampe, vecchie foto e oggetti di ogni tipo, tutto però in perfetta armonia. La cucina è quella umbra home-made (provate i taglieri, sono davvero sfiziosi), ottima anche la scelta dei vini locali.

 Osteria del Trivio (via del Trivio, 16): quando si entra si ha la sensazione di trovarsi in un ristorante italiano all’estero, tanta è la cura nella scelta degli arredi, dei tessuti e delle foto appese alle pareti, dove ogni cosa è stata messa per  evocare l’idea della “trattoria di una volta”. La cucina, tipicamente umbra, offre primi home-made, funghi di stagione e cacciagione.

Shopping: purtroppo di domenica molti negozi sono chiusi, quindo sono stata in astinenza forzata (pur di comprare qualcosa mi sono “attaccata” ai negozi di specialità alimentari!), in ogni modo, oltre alle solite catene in franchising, ci sono molti negozi multi-brand con marchi noti o più ricercati.

Luisa M.

Sleep

Hotel Cavaliere Palace: in pieno centro, camere ampie e arredate con gusto, colazione a buffet in sale affrescate e prezzi davvero incredibili..che chiedere di più?! 


Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑