In questa torrida estate, due sembrano essere i fattori chiave per il successo di un brand:
– le collaborazioni con artisti-celebrities;
– la creazione di speciali capsule collection.
Io ne ho scelte due ad esempio, entrambe accomunate da un’unica mission: introdurre il concetto di eco-sostenibilità all’interno del Fashion System.
First of all, la collaborazione eco-friendly tra Gisele Bundchen e il celebre marchio brasiliano Ipanema, con il quale la modella argentina collabora dal 2002. La collezione realizzata per la stagione S/S 2012 ha come obiettivo quello di sostenere l’ISA -Istituto socio-ambientale- e la sua più famosa campagna Fight Climate Change. Per questa stagione la celebre top model si è ispirata da una combinazione di romanticismo ed etnicità: fantasie a strisce e fiori tipiche degli anni ’70, lacci e trasparenze che ci riportano negli anni ’50, foglie e stampe animalier che evocano il Marocco.
Il secondo esempio arriva dall’Italia, dove Frida Giannini ha lanciato per Gucci (obviously!) la sua prima linea di scarpe con suola in bio-plastica, un nuovo materiale biodegradabile e a ridotto impatto ambientale.
Per lui ci sono le Green California, sneakers con suola in gomma biodegradabile e lacci in cotone biologico, dedicate a lei sono, invece, le Green Marola, ballerine interamente in bio-plastica disponibili in quattro varianti: nero, rosso, talpa e grigio.

Gisele Bundchen for Ipanema

Green Marola

Green California



Annunci