Io capisco che queste giornate non siano proprio primaverili, capisco che le temperature siano sotto la media stagionale, capisco che non abbiamo ancora avuto modo di abbronzarci come si deve.. Capisco tutto.. ma alcuni capi invernali non hanno nessuna giustificazione per essere indossati ancora, a  più di due mesi dall’inizio della primavera.
Soprattutto se siamo a Roma, dove la temperatura non è sottozero neanche in pieno inverno.. Allora, vi prego, non fatevi più vedere in giro con niente di tutto ciò che sto per elencarvi..
..E visto che parliamo di cambi di stagione, prendete spunto!


1_ Dettagli pelosi: pellicce, scarpe e borse con il pelo, vero o sintetico che sia

2_ Stivali: in camoscio o in pelle sono da abolire, se proprio sentiamo la mancanza possiamo indossare degli ankle boots o delle  galoche  nei giorni di pioggia 

3_ Collant: né 20, né 40, né tanto meno 50 den nere o colorate

4_ Cappotti: possono essere sostituiti con magnifici trench e giacche di pelle

5_ Berretti di lana: non devo spiegarvi il perchè non vadano bene, vero?

6_ Guanti: non sono più ammessi nemmeno in pelle




7_  Lana tricot: va bene solo d’inverno a Cortina



8_ Sciarpe di lana: sostituibili con stole e foulard in seta



9_ Piumini: io non li indosso neanche in inverno, figuriamoci a primavera!



10_ Il tartan: e subito pensiamo al Natale

Annunci